FILM-CONCERTO “TORINO E LA SCIENZA A INIZIO ‘900 NELLE COLLEZIONI DEL MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA”

A cura del Dipartimento di Studi Umanistici | UniTO in collaborazione con SMET
– Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio di Torino e Museo Nazionale del
Cinema di Torino

film-concerto per il pubblico

sabato 19/11/2022 ore 21.00

200 posti

1 h 30′

N.B. Per questa attività è necessario segnalare la presenza di persone con mobilità ridotta all’atto della prenotazione

Aula Magna “Primo Levi”,
Via Pietro Giuria 7, Torino

L’evento propone una sonorizzazione dal vivo di una selezione di filmati realizzati
a Torino a inizio secolo scorso, che sfruttano il nuovo mezzo di comunicazione,
di cui la città è cruciale luogo di produzione, per rappresentare temi scientifici.
La maggior parte dei materiali filmici prevede il coinvolgimento diretto di docenti
dell’ateneo. Questi materiali audiovisivi sono resi più facilmente fruibili attraverso
la sonorizzazione dal vivo, così che la proiezione diventa altresì un concerto.

Filmati proiettati:

I parassiti della rana (Itala Film, 1913), realizzato da Giovanni Palazzolo, libero docente dell’Università di Torino

Sonorizzazione originale di Gianluca Delfino – realizzazione stereofonica su supporto

La neuropatologia (1908-1918), insieme di filmati girati in tempi diversi per un totale di 48’, realizzati da Camillo Negro docente dell’Università di Torino

Sonorizzazione originale di Francesco Bianchi e Andrea Marazzi  – realizzazione stereofonica su supporto

La vita delle farfalle (1911), realizzati da Roberto Omegna e Guido Gozzano

Sonorizzazione originale di Carlo Barbagallo – realizzazione surround 5.1 su supporto

Lo spettacolo sarà preceduto da una introduzione degli autori del progetto
con l’intervento di Marco Galloni, ex direttore dell’ASTUT Archivio Scientifico e
Tecnologico dell’Università di Torino.

__________


Gianluca Delfino è un docente di Lingua e Letteratura Inglese nelle scuole superiori. Ha ottenuto la laurea di primo livello in Musica e Nuove Tecnologie al Conservatorio di Cuneo nel 2010 studiando con Stefano Bassanese e Benjamin Thigpen. Si è diplomato al Conservatorio di Torino (II livello) nel 2019 studiando con Stefano Bassanese, Andrea Agostini, Daniele Ghisi e Domenico Sciajno. Nel 2015 si è avvicinato all’interpretazione su Acousmonium grazie a un workshop di Dante Tanzi ed Eraldo Bocca (Acousmonium Audior a Torino) e successivamente partecipando al corso di interpretazione tenuto dall’associazione Motus a Crest (Francia) durante il festival Futura. Accanto all’interesse per la musica Acusmatica, ha approfondito le tecniche di field recording, spazializzazione e di composizione di paesaggi sonori con particolare 
riferimento ad autori come Barry Truax, Trevor Wishart e Luc Ferrari.

Francesco Bianchi (Roma, 1972) si occupa di musica e informatica cercando di tenere unite le due cose per non avere nostalgia dell’una o dell’altra. La sua ricerca (per lo più vana) è tesa alla creazione di sistemi autonomi in cui la produzione del suono, il controllo e la riproduzione siano frutto esclusivo di autocostruzione.

Andrea Marazzi è un musicista, performer e compositore. La sua ricerca si concentra soprattutto sull’improvvisazione e la performance multimediale. Particolarmente interessato all’ibridazione di linguaggi musicali ed extramusicali differenti, ha collaborato con artisti e musicisti come Tetsuya Noda, Stanislas Pili o l’attivista georgiana Nino Gvilia. I suoi lavori hanno trovato spazio al Museo Nazionale del Cinema di Torino, il Museo di arte contemporanea di Manila e a Macao.

Compositore elettroacustico, produttore e song-writer, ingegnere del suono e sound designer, Carlo Barbagallo (Siracusa, 1985) sperimenta ai confini dei generi e delle pratiche attraverso l’utilizzo creativo dei media sonori. Produce e pubblica dal 2000 circa sotto la propria fake-label Noja Recordings. Tra i co-fondatori di CoMET (Collettivo Musica Elettroacustica Torino), Suzanne’Silver, Les Dix-Huit Secondes,  nel trio Laporte Barbagallo Bernè, è oggi attivo principalmente con 
E<->CB, duo dedito all’integrazione tra audiovisivo, teatro interattivo ed elettroacustica. Le sue composizioni sono state eseguite dal CNMAT di Berkley alla Biennale di Venezia, da Darmstadt a Montreal.

Tutte le attività sono gratuite previa prenotazione online (apertura dal 15 ottobre)

N.B. Per disdire o cambiare prenotazione telefonare al +39 353 444 5776 (dalle 15.00 alle 19.00 da lun a ven) – in questo modo lascerete l’attività a disposizione di altri