VISITA "ALLA SCOPERTA DEGLI ISTITUTI DI FISIOLOGIA UMANA
E PATOLOGIA GENERALE"

A cura del Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche e di Neuroscienze | UniTO

visita guidata al pubblico

sabato 19/11/2022 e domenica 20/11/2022

ore 10.00 – 11.00 – 12.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00

15 posti a turno

1 h

Corso Raffaello 30, Torino

Il percorso parte dall’Istituto di Patologia Generale (30 min) a seguire quello di Fisiologia Umana (30 min). La prima parte di visita prevede un percorso interattivo alla scoperta dell’Istituto di Patologia Generale e del suo fondatore, Giulio Bizzozero, lo scienziato italiano che ha scoperto, studiando il sangue, le piastrine. I visitatori potranno ripercorrere le tappe della sua vita scientifica, prendere visione delle tavole didattiche illustrate a mano da lui e dai suoi allievi, verificare l’attualità di queste rispetto ai preparati moderni, avvicinarsi alle sue scoperte scientifiche (piastrine, cromocitometro), osservare da vicino alcuni strumenti di laboratorio in uso a quei tempi (microscopi, centrifughe), rivivere la realtà degli ambienti in cui lavoravano gli studiosi di fine Ottocento con la visita ad uno studio d’epoca. Durante la visita si aggirerà per le sale “Giulio Bizzozero” in persona, che racconterà ai presenti la sua umana avventura e le sue scoperte.

La visita proseguirà nel Dipartimento di Fisiologia Umana dove il pubblico potrà osservare da vicino alcuni strumenti di laboratorio utilizzati a fine Ottocento/ inizio Novecento dal fisiologo Angelo Mosso per lo studio della contrazione e fatica muscolare e della circolazione del sangue, anche nel distretto cerebrale. I visitatori si potranno quindi avvicinare, attraverso dimostrazioni pratiche, alle moderne tecniche di indagine utilizzate per indagare le stesse funzioni (Eco-doppler, Spettrografia nel vicino infrarosso, Doppler transcranico, elettroencefalografia, elettromiografia). Contenuti multimediali, come il video dedicato all’istituto Angelo Mosso presso il Col d’Olen, arricchiranno il percorso. L’istituto presso il Col D’Olen, inaugurato nel 1907, è situato nella conca tra il Corno del Camoscio e lo Stohlemberg, a 2.901 s.l.m. nel gruppo del Monte Rosa. Esso è intitolato ad Angelo Mosso, suo ideatore. Qui il Professore ed i suoi allievi svolgevano attività di ricerca sulla Fisiologia Umana ad alta quota. 

Le famiglie con bambini sono benvenute.

Tutte le attività sono gratuite previa prenotazione online (apertura dal 15 ottobre)

N.B. Per disdire o cambiare prenotazione telefonare al +39 353 444 5776 (dalle 15.00 alle 19.00 da lun a ven) – in questo modo lascerete l’attività a disposizione di altri